SPACE - WAR

LA RIPRODUZIONE

Rebuilding Bit: Space - War

Dettaglio Space War

La genesi di questo progetto è del tutto fortuita: rovistando nell’archivio dell’Associazione Retroedicola Videoludica abbiamo trovato su un numero di Radiorama del 1977 (rivista di elettronica che traduce in italiano progetti del noto magazine Popular Electronics) un curioso progetto dal nome Space-War. Indagando pensando di trovare qualche collegamento con il noto Spacewar! abbiamo invece scoperto una verità ben più interessante: si tratta di un progetto didattico proposto dal famoso ricercatore Joe Weisbecker.

 

Fiduciosi del progetto e avendo recuperato anche molti componenti originali menzionati dal vetusto progetto, si è partiti dal circuito disegnato sulla pagina della rivista. La pagina è stata scannerizzata e il disegno ridimensionato e ripulito: per rispettare lo spirito della riproduzione il circuito è stato realizzato nel modo classico con l’uso degli acidi.

Una volta stampato il disegno, usando il bromografo, il circuito è stato impressionato su una basetta monorame con photoresist. A questo punto si è passati allo sviluppo usando la soda caustica. Sciacquato il circuito in acqua, si è passati alla rimozione del rame in eccesso tramite il cloruro ferrico.  Ultimo passaggio è stata la foratura del circuito. Una volta montato il circuito, il rame è stato protetto con la lacca apposita.

La parte difficile è arrivata poi: dopo aver risolto diversi corto circuito, il dispositivo continuava a non funzionare: si è passato quindi alla ricerca della rivista originale, temendo un errore di traduzione, ma si è rivelata una strada cieca: la traduzione era perfetta, tutti i valori identici. Anche la ricerca dei numeri successivi, sperando un qualche revisione o fix magari proposto non ha portato a una soluzione.

L’errore era molto grossolano e richiedeva conoscenze di elettronica avanza per sistemare il progetto proposto, tanto che da una ulteriore ricerca si sono trovati ben poche testimonianze di chi è riuscito a far funzionare il tutto.  Possibile che Weisbecker abbiamo volutamente inserito questi errori per spronare gli appassionati di elettronica a migliorarsi?

Fortunatamente per noi il nostro Dr.Fix ha dato di nuovo testimonianza della sua bravura e caparbietà, dopo mesi di lavoro e studio è riuscito nell’impresa: la versione di Rebuilding Bits è non solo funzionante ma anche solida e perfettamente giocabile.