OXO - LA RIPRODUZIONE

Riproduzione OXO

Rebuilding Bit: OXO (V1.0)

Partendo dal simulatore e dalla documentazione disponibile, si è voluto ottenere una versione facile da trasportare e da installare per essere portata agli eventi in modo da far conoscere il gioco e soprattutto da provare.

Queste necessità hanno portarono ad una soluzione tipo “all in one” con un look retrò.

Inoltre il “box” doveva essere in grado di contenere non solo l’elettronica, ma anche i propri cavi e accessori durante il trasporto.

La riproduzione ha le parti salienti del computer e del gioco con:
Selettore

DISCO TELEFONICO

L’inserimento dei comandi tramite un telefono a disco.

lcd

LCD

La telescrivente tramite un LCD da 20 caratteri per 4 righe.

Matrice Led

MATRICE DI LED

 L’oscilloscopio principale tramite una matrice di led 24x24 corrispondente a 576 led.

ARDUINO

L’EDSAC tramite un Arduino UNO.

Non è stata trovata indicazione sulla AI usata nel gioco originale, quindi è stato usato l’algoritmo MiniMax.

Il minimax, nella teoria delle decisioni, è un metodo per minimizzare la massima (minimax) perdita possibile; in alternativa, per massimizzare il minimo guadagno (maximin).

In parole semplici, il MiniMax è un algoritmo ricorsivo per la ricerca della mossa migliore in una determinata situazione.

 Il teorema fu dimostrato da John von Neumann nel 1928 dal teorema “Teoria dei giochi” di Ernst Zermelo del 1913.

Inoltre la riproduzione è in grado di eseguire: la modalità 2 giocatori e la demo del gioco “AI contro AI”.